Impiegando il dentifricio BlanX White Shock due volte al giorno senza alternarlo con altri dentifrici, che ne possono inficiare la funzione, si riesce a ridonare ai propri denti il loro bianco naturale.

La valutazione del potere sbiancante di un dentifricio risulta difficoltosa quando le condizioni di prova non sono standardizzate. Questo perché diversi fattori possono condizionare l’efficacia di un dentifricio sbiancante, per esempio il “grado di bianco” che ha il dente inizialmente. Risulta evidente che, se lo smalto che ricopre il dente è già bianco, difficilmente si potrà notare, visivamente, una cambiamento significativo del colore.

Diversamente, se il dente presenta delle  macchie,  più o meno estese, che interessano in profondità lo strato dello smalto, anche in tal caso ci dobbiamo aspettare un’azione meno rapida della pasta dentifricia.

Noi siamo certi del potere sbiancante del prodotto testato in condizioni standard con protocolli validati, ciò non toglie che, nella pratica , ci siamo condizioni dove il dentifricio mostri una performance più lenta nel tempo.